iPadOS 13.1 DISPONIBILE: tutto quello che c’è da sapere

Apple ha rilasciato la versione finale di iPadOS, sistema operativo che rivoluziona il tuo iPad e rende il tablet ancora più produttivo. Ecco tutti i dettagli.

Da oggi l’iPad cambia forma. iPadOS, per quanto simile ad iOS 13, integra infatti una serie di novità pensate appositamente per i tablet Apple, soprattutto in termini di produttività. Pronto a cambiare volto al tuo iPad?

iPad compatibili e come aggiornare

iPadOS 13.1 può essere installato su questi dispositivi:

  • iPad Pro 12.9″
  • iPad Pro 11″
  • iPad Pro 10,5″
  • iPad Pro 9,7″
  • iPad (settima generazione)
  • iPad (sesta generazione)
  • iPad (quinta generazione)
  • iPad mini (quinta generazione)
  • iPad mini 4
  • iPad Air (terza generazione
  • iPad Air 2

Prima di procedere con l’aggiornamento ad iPadOS 13, consigliamo vivamente di eseguire un backup di tutti i contenuti presenti sul vostro iPad. La guida completa è disponibile qui.

A questo punto, è possibile installare iPadOS 13 in modalità OTA:

  1. Collega il dispositivo all’alimentazione e connettiti in Wi-Fi
  2. Tocca Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software
  3. Tocca Scarica e installa. Se compare un messaggio che richiede di rimuovere temporaneamente delle app poiché iOS ha bisogno di maggiore spazio per l’aggiornamento, tocca Continua o Annulla, quindi procedi a liberare spazio eliminando le app meno utilizzate o qualche foto/video.
  4. Seleziona Installa per avviare il download e l’installazione di iOS 13. L’operazione potrebbe richiedere diverso tempo, soprattutto in relazione a velocità di connessione e congestione dei server.

E’ possibile installare iPadOS 13 anche tramite iTunes:

  1. Installa la versione più recente di iTunes sul computer
  2. Collega il dispositivo al computer
  3. Apri iTunes e seleziona il dispositivo
  4. Fai clic su Riepilogo, quindi su Verifica aggiornamenti.
  5. Fai clic su Scarica e aggiorna

Per maggiori dettagli e una guida completa anche all’installazione da zero ti rimandiamo alla nostra guida disponibile qui.

Le novità principali

Dark Mode

La Modalità scura offre un nuovo schema di colori scuri che funziona in tutto il sistema, app comprese.

Attivando questa modalità, iPadOS trasforma l’intera interfaccia utente con sfondi neri, scritte tendenti al grigio e altri elementi trasformati da chiari a più scuri. Il sistema operativo permette di gestire questa modalità sia manualmente (anche tramite Centro di Controllo), sia automaticamente (si attiva al tramonto e si disattiva all’alba), sia con una programmazione personalizzata scelta dall’utente in base alle ore del giorno.

iPadOS lascia la massima libertà all’utente di gestire al meglio la Dark Mode. Tra l’altro, abbiamo anche quattro nuovi sfondi con colori chiari e scuri che, se selezionati, cambiano automaticamente in base all’attivazione o meno della Dark Mode.

Nuova schermata Home

La schermata Home è stata ridisegnata con un nuovo layout che mostra più app su ogni pagina. E’ anche possibile aggiungere la vista Oggi alla schermata Home per accedere velocemente a widget che fornisconoinformazioni di vario tipo, per esempio notizie, meteo, calendario, eventi, suggerimenti e altro ancora.

LEGGI ANCHE: iPadOS, la nostra RECENSIONE completa

Split View

Grazie a iPadOS puoi lavorare con più file e documenti della stessa app grazie al nuovo Split View. Con Slide Over, invece, è possibile vedere le app aperte e passare velocemente da una all’altra. Ad esempio, puoi scrivere un’email tenendone aperta un’altra affiancata, o accedere con un gesto a più app come Messaggi o Calendario. Sfruttando Exposé, con un tap puoi vedere al volo tutte le finestre aperte di una stessa app.

Maggiori info qui.

Apple Pencil

Sfruttando il nuovo aggiornamento, ora puoi annotare e inviare intere pagine web, documenti o email su iPad sfiorando con Apple Pencil dall’angolo dello schermo. Una palette riprogettata dà accesso veloce a strumenti, colori e forme, come la nuova gomma per rimuovere qualsiasi parte di un tratto con una precisione al pixel, o il righello per disegnare linee perfettamente dritte. Le varie ottimizzazioni che ne riducono la latenza ad appena 9 millisecondi.

La nuova app File, la nuova produttività

Qui le cose si fanno davvero interessanti. L’app File permette di accedere rapidamente ai documenti e gestirli da un unico posto, ma iPadOS integra tantissime novità come il supporto per la condivisione di cartelle in iCloud Drive.

Chiunque abbia accesso a una cartella condivisa la vedrà in iCloud Drive e potrà aprirla nella versione più aggiornata. iPadOS è anche compatibile con le unità esterne. Ad esempio, potrai collegare unità USB, schede SD o connettersi a file server SMB, il tutto dall’app File.

Una nuova Vista colonna con anteprime ad alta risoluzione permette di navigare più facilmente tra le cartelle, inoltre la compatibilità con le azioni rapide come annotare, ruotare e creare PDF consente di lavorare in modo ancora più veloce. iPadOS introduce anche l’archiviazione locale, la possibilità di comprimere e decomprimere file e cartelle, e nuove scorciatoie da tastiera.

Tutte le info qui.

Safari, ora è desktop

Finalmente, iPadOS mostra in automatico la versione desktop del sito web su Safari, ridimensionata su misura per il display di iPad, e la ottimizza per i controlli touch. Questo significa che web app come Google Docs, Squarespace e WordPress funzionano perfettamente da Safari su iPad. Il nuovo browser offre anche altre novità, tra cui un download manager, 30 nuove scorciatoie da tastiera e miglioramenti alla gestione dei pannelli.

Maggiori info qui.

Elaborazione testi

Con iPadOS l’elaborazione testi su iPad viene notevolmente migliorata. Ora è più facile e veloce inserire il cursore in un punto preciso, selezionare il testo semplicemente scorrendo il dito sullo schermo e usare nuovi gesti per tagliare, copiare, incollare e annullare l’ultima operazione.

Presenti anche nuove gesture per tagliare, copiare, incollare e annullare l’ultima operazione permettono di lavorare più velocemente su iPad.

Altre novità di iPadOS

iPadOS permette di installare font personalizzati da usare in ogni app, perfetti per creare documenti su iPad. Sull’App Store saranno disponibili font terzi realizzati da altre aziende, tra cui Adobe, DynaComware, Monotype, Morisawa e Founder.

Una nuova tastiera fluttuante permette di risparmiare spazio ed è compatibile con QuickPath. Grazie a questa tastiera più piccola è più semplice scrivere con una mano sola e ci sarà più spazio per visualizzare le app. Gli utenti possono pizzicare per attivare la tastiera fluttuante e poi trascinarla in qualsiasi punto dello schermo.

L’app Foto seleziona le immagini migliori nella libreria, facendo ordine e nascondendo in automatico gli scatti simili per mettere in evidenza gli eventi più importanti dell’ultimo giorno, mese o anno. Il fotoritocco è più intuitivo, grazie a nuovi strumenti più facili da applicare, regolare e rivedere. E quasi tutte le funzioni di fotoritocco sono disponibili anche per i video.

Mappe ha una nuova cartografia completamente riprogettata. Inoltre, Look Around mostra immagini delle città a livello stradale grazie a fotografie 3D ad alta risoluzione. Collections offre un modo nuovo di condividere ristoranti, negozi o destinazioni, mentre Favorites permette di impostare velocemente il navigatore verso i luoghi in cui ci si reca più spesso.

iPadOS permette anche di collegare mouse USB e Bluetooth all’iPad, come spiegato in questa guida. Tante anche le nuove scorciatoie di tastiera integrate nel sistema operativo. E con Sidecar e macOS Catalina (in uscita ad ottobre), potrai utilizzare l’iPad come secondo monitor del Mac.

Ancora, i miglioramenti alle prestazioni rendono più reattivo tutto il sistema, e anche lo sblocco del dispositivo con Face ID è più veloce. In più, ora i pacchetti delle app per iPad sull’App Store vengono creati in modo diverso: download e aggiornamenti sono rispettivamente fino al 50% e fino al 60% più leggeri, e l’apertura delle app è fino a due volte più rapida.

Ed ecco alcuni approfondimenti sulle principali novità di iPadOS:

E ora cosa aspettate? Correte ad aggiornare!

 

News iPad