MuscleNerd fa il punto della situazione sulla questione downgrade/SHSH

MuscleNerd torna a parlare della questione downgrade/SHSH post-aggiornamento e jailbreak di iOS 5. Cosa cambia per gli utenti iPad ora che è stato rilasciato il nuovo aggiornamento?

Sin dalle prime beta di iOS 5, il ruolo di “APTicket” è stato modificato. Adesso, infatti, vengono generate nuove chiavi ad ogni riavvio del dispositivo piuttosto che solo in caso di ripristino. Tali chiavi vengono create in base all’ECID e alla versione del firmware montata dal dispositivo. In parole più semplici, il jailbreak e il downgrade di/da iOS 5 restano comunque assicurati – almeno per i dispositivi vulnerabili all’exploit utilizzato da Geohot in Limera1n (quindi tutti i dispositivi iOS esclusi l’iPad 2 e l’iPhone 4S) – ma, in particolare per la procedura di downgrade, le modalità potrebbero presto cambiare. Ovviamente sarà sempre necessario disporre degli SHSH di un precedente firmware, ma questo potrebbe non bastare più. Prima o poi potrebbe essere necessario l’utilizzo di vecchie versioni di iTunes per completare il downgrade correttamente ed evitare i blocchi imposti da Apple.

Ovviamente il Dev-Team non esclude la possibilità di riuscire a bypassare questo nuovo sistema ed è per questo che gli hacker sono già al lavoro per trovare una soluzione alternativa e più comoda per gli utenti finali.

HotAcquista iPhone 15 su Amazon!
Hack&Mod