“Ozone HD”: La Recensione completa di iPaditalia di un vero capolavoro

Dopo aver deliziato gli utenti iPhone, “Ozone” arriva anche su iPad in questa conversione ribattezzata “Ozone HD”… cambia il formato ma il capolavoro resta.

“Can a Game be a Piece of Art?” è la frase con cui si apre la descrizione di “Ozone” su AppStore. A prescindere dalla risposta, una cosa è certa: “Ozone” è un titolo assolutamente eccezionale e (a mio avviso) tra i migliori presenti su AppStore (prendendo in considerazione solo quelli pensati e realizzati appositamente per iPhone e iPad).

Partiamo come di consueto, dalla grafica: davvero splendida. Ambienti poligonali, estrema definizione, colori brillanti, effetti grafici spettacolari e soprattutto stile da vendere. I programmatori dovevano essere davvero molto ispirati quando hanno realizzato “Ozone”, il comparto grafico (ma d’altronde ogni comparto di gioco) è assolutamente di primo livello, trasuda stile da ogni pixel e offre un’esperienza visiva davvero appagante. Procedendo nel gioco, i livelli sembrano migliorare anche graficamente, offrendo ambientazioni sempre più ispirate e piacevoli, complice anche il numero sempre maggiore di effetti grafici spettacolari. Quello che già su iPhone era eccezionale, su iPad grazie alle dimensioni maggiori dello schermo è ancora migliore.

Il sonoro non è da meno, risulta al contempo rilassante e coinvolgente. Le musiche sembrano dare continuità al discorso fatto sulla grafica. I due aspetti sono assolutamente complementari e non (come spesso accade), corpi estranei che non hanno molto a che spartire tra di loro. L’esperienza ludica di “Ozone”, senza la componente audio così ben realizzata, non sarebbe altrettanto appagante e questo la dice lunga sul livello qualitativo. Da segnalare il suono generato dalla collisione della nostra bollicina con le pareti: chi di voi ha avuto il piacere di giocare (o meglio vivere) l’indimenticabile “Rez” per SEGA Dreamcast (in seguito convertito anche per Playstation 2 se la memoria non mi inganna) avrà una piacevole sensazione di Déjà vu.

In termini di gameplay siamo ad ottimi livelli, anche se i controlli di “Ozone” richiedono comunque tempo per essere appresi a dovere. Controlleremo una piccola bolla e dovremo cercare l’uscita del labirinto all’interno del quale ci troveremo. A complicare la nostra impresa ci penseranno moltissimi ostacoli (mobili e non) e la riserva d’aria della nostra bolla, che si sgonfierà fino a sparire e in alcuni casi veri e propri Boss di fine livello. La nostra bollicina potrà ripristinare la riserva d’aria attraverso appositi bonus, sparsi nei livelli. Il discorso “aria” non è limitato solo a questo aspetto, ma è parte integrante del gameplay anche per quello che riguarda la risoluzione di alcuni passaggi di gioco: ci saranno determinati punti del labirinto con passaggi molto stretti, attraverso i quali potremo passare solo se la nostra bollicina sarà di dimensioni ridotte (oltre a svuotarsi col passare del tempo, avremo a disposizione anche un tasto per svuotare la nostra bollicina). Per uscire dal labirinto dovremo trovare tutte le sfere presenti all’interno del livello, gli ostacoli potranno essere evitati o (previo ritrovamento di bonus specifici) abbattuti con attacchi derivanti da bonus temporanei. I bonus ci permetteranno infatti di eseguire i seguenti attacchi:

-Plasma: ci consente di sparare in maniera abbastanza precisa;

-Lightning: ci consente di sparare fulmini sui nemici;

-Fire Nuker: genera esplosioni ad ampio raggio.

I controlli prevedono l’utilizzo di un comodo virtual pad:

-a sinistra centralmente troveremo la croce direzionale (molto precisa), la nostra bollicina tuttavia non cesserà il proprio moto in seguito al rilascio della croce direzionale, ma proseguirà (a velocità decrescente) il proprio moto. Questo aspetto, sebbene ottimamente realizzato, richiede inizialmente un pò di pratica per essere appreso a dovere;

-a destra centralmente troveremo due tasti: uno per frenare il moto della nostra bollicina, l’altro per sgonfiarla (al fine di passare attraverso alcuni passaggi particolarmente stretti;

-tasti appositi per l’utilizzo dei bonus compariranno in seguito al ritrovamento degli stessi a destra dello schermo;

-In alto a sinistra verrà indicato il numero di “sfere” mancanti per il completamento del livello;

-In alto a destra un tasto che richiamerà il menu di gioco;

I controlli come dicevo, necessitano un minimo di pratica, ma sono estremamente precisi e ben realizzati. Non ci vorrà molto prima di essere in grado di eseguire manovre virtuose, comprese spettacolari carambole rimbalzando contro le pareti (necessarie in alcuni passaggi). Le differenze principali tra “Ozone” e altri titoli di questo tipo sono rappresentate da:

1-In “Ozone” il fattore “tempo” non giocherà contro di noi: avremo a disposizione tutto il tempo necessario per la risoluzione dei vari passaggi che ci si presenteranno davanti. Il discorso della riserva d’aria è implementato più che altro per la risoluzione dei passaggi basati sulla grandezza delle fessure attraverso le quali dovremo far passare la nostra bollicina. Oltre a questo aspetto, il rilascio dell’aria durante il moto della nostra bollicina, ci darà una spinta ulteriore, accelerando la velocità del nostro movimento; Il fulcro dell’azione di gioco non è quindi la “corsa contro il tempo”, bensì l’abilità di controllo della nostra bollicina. Questo aspetto rende “Ozone” un gioco di precisione appagante e rilassante, a differenza di altri titoli basati principalmente sulla frenesia dell’azione.

2-La collisione con le pareti “normali” (ossia quelle senza spuntoni, lame ecc sopra), non danneggerà la nostra bollicina, semplicemente produrrà un effetto “rimbalzo” (che dovremo sfruttare al meglio in alcuni “passaggi” del gioco).

Il gioco è quindi molto tecnico, basato sulla precisione e non sulla velocità. L’esperienza ludica appaga (superare determinati passaggi molto impegnativi, grazie alla precisione di controllo raggiunta nell’esecuzione, da davvero soddisfazione) e rilassa al contempo. Anche quando arriveremo in fasi di gioco molto impegnative, dove sarà necessario provare un determinato passaggio più volte prima di riuscire a superarlo, difficilmente ci sentiremo frustrati, piuttosto saremo molto motivati a perfezionare la nostra abilità nelle manovre. In sintesi:La potenza è nulla senza controllo”.

In termini di longevità siamo a livelli eccellenti: oltre 50 livelli come base di partenza sono moltissimi, ai quali si aggiungono livelli segreti e bonus vari. è anche possibile scaricare dal sito (http://ozone-editor.geardome.com) del gioco, un editor dei livelli (compatibile con Mac, Windows e Lnux), con il quale potremo creare livelli di gioco da zero. La possibilità di giocare i livelli creati dagli utenti con questo Editor dei Livelli, è stata da poco introdotta con un update. Dal sito del gioco è anche possibile scaricare la colonna sonora di “Ozone”.

Nel complesso un gioco straordinario, consigliatissimo a chiunque piaccia il genere e a chiunque sia disposto a spendere qualche minuto per apprendere a dovere il sistema di controllo. Difficilmente mi è capitato (per quel che riguarda l’offerta ludica presente su AppStore), di trovarmi di fronte ad un gioco così ben fatto sotto ogni punto di vista. Un piccolo capolavoro, che giustifica totalmente il proprio prezzo (e che non mi sarei pentito di acquistare neanche se fosse costato il quadruplo) e si impone come uno dei migliori titoli presenti su AppStore. A meno che proprio non vi piaccia il genere non ci sono ragioni per non acquistarlo.

Il prezzo è identico a quello della versione iPhone, su AppStore potete trovare anche una versione Lite che vi permette di testare “Ozone HD” prima di procedere all’acquisto. Potete scaricare la versione Lite di “Ozone HD” cliccando qui.

Splendido da vedere, splendido da ascoltare, rilassante ed appagante da giocare, impegnativo e longevo. Cosa chiedere di più?

VOTO

GRAFICA: 8,5

SONORO: 9

GIOCABILITà: 9

LONGEVITà: 8,5

TOTALE: 8/9

PromoProva Kindle Unlimited fino a 3 mesi gratis!
App Store