Wonder, uno dei migliori ebook del 2012 arriva su iBook Store

Wonder è uno dei miglior libri del 2012, segnalato dal Washington Post, Publishers Weekly, Kirkus, School Library Journal e Booklist. Il libro in versione digitale  è arrivato anche su iBook Store.

wonder-by-r.j.-palacio

Prima della descrizione ufficiale, condividiamo la recensione di Wonder scritta da Manuela Reganati:

Sbarca anche su iBook Store, l’ebook Wonder http://wonder.giunti.it/di R.J. Palacio, un libro digitale innovativo e tutto da scoprire perché non solo ci regala, con tenera asprezza, la bellissima storia di August, ma anche perché combina nel testo molti linguaggi multimediali.

Ogni capitolo, infatti, propone una colonna sonora di brani, riferiti alle varie ambientazioni narrative, tutti selezionabili e da ascoltare via YouTube.  Il racconto, inoltre, in alcune parti, imita alcune situazioni linguistiche della quotidianità, persino quelle della nostra realtà digitale: dalle mail, ai messaggi di Facebook, c’è spazio davvero per ogni tipo di espressione!

In Wonder sono presenti davvero tanti espedienti narrativi, ‘giovani’ e smart, che riescono a sdrammatizzare la tematica principale del libro, pur mantenendo alta l’attenzione del giovane lettore sui valori e gli insegnamenti della storia di August.

Il testo è curato nei minimi dettagli, dalla copertina all’appendice, dai contenuti al linguaggio, per offrire ai ragazzi (e non solo) un’esperienza di lettura piacevole e, allo stesso tempo, educativa.

Wonder, però, non è solo un libro middle-grade (8-12 anni). L’ebook “parla” profondamente a tutti, grandi e piccoli. In Gran Bretagna, Germania e Francia è uscito con la doppia copertina, sia nella versione per adulti che per bambini. Presto, in America, verrà realizzato anche il film.

Chi è Auggie? E’ un bambino di 10 anni, che ama Guerre Stellari e che, ogni sera, coccola Daisy, un simpatico e affettuoso cane, mascotte pelosa della famiglia Pullman. Ha una sorella, Via, simpatica adolescente tutto pepe. La famiglia Pullman sarebbe una famiglia perfetta, se solo Auggie non fosse nato con un grande problema fisico, dovuto alla Sindrome Treacher-Collins, una rara malattia ereditaria che colpisce le fattezze di una persona, lasciando inalterato tutto il resto.

Il libro ci accompagna a scoprire una realtà difficile e inedita, raccontata da diversi punti di vista e attraverso numerose voci, che rappresentano emblematicamente tutte quelle sensazioni che prova il lettore di fronte alla “conoscenza” di August. Il volto di August si ri-compone lentamente, grazie alle parole dei personaggi-satellite che ruotano intorno a lui, a scuola, a casa, al parco, ovunque. Pluripremiato in tutto il mondo, il libro di R.J Palacio nasce da un episodio realmente accaduto all’autrice, proprio in presenza dei suoi due figli.

Wonder è un vero romanzo di formazione che tutti gli insegnanti di italiano dovrebbero proporre ai propri studenti, magari come lettura estiva, dato che le vacanze sono ormai vicine! E perché non proporre questo libro anche ai genitori degli alunni? Non sarebbe fantastico creare dei gruppi di lettura per confrontare le riflessioni e le emozioni forti provate dai ragazzi e dagli adulti di fronte a Wonder

La casa editrice Giunti http://www.giunti.it/libri/ragazzi/wonder/, infatti, ha raggiunto circa 8.000 insegnanti di scuola primaria e secondaria, omaggiandoli di questo ebook, perché il mondo della scuola è ritenuto l’interlocutore migliore a sostenere e diffondere i valori racchiusi nella storia del piccolo, grande, meraviglioso August.

Sia per Barnes & Noble’s che per Amazon Wonder è uno dei migliori libri middle-grade (8-12 anni) del 2012. Da 56 settimane nella Best Seller List del New York Times, attualmente è al 1° posto bella sezione middle-grade. R.J Palacio è stata selezionata dal TIME tra i dodici personaggi più influenti del 2012, insieme a Barack e Michelle Obama e Malala Yousafzai. Wonder è pubblicato in 30 paesi del mondo (in alcuni di questi – UK, Germania e Francia – esce sia nella versione per adulti che per bambini, cambia solamente la copertina) e già si parla di realizzare il film, Lionsgate (una delle maggiori compagnie di distribuzione di film indipendenti nel nord America) potrebbe essere il probabile produttore. Il 21 marzo 2013 Wonder ha vinto il Waterstones Children’s Book Prize 2013 – uno dei più prestigiosi premi inglesi di Libri per Ragazzi, che ogni anno scopre le future stelle della letteratura per ragazzi – nella sezione fiction 5-12 anni con questa motivazione “Wonder è un ritratto realistico e asciutto delle reazioni negative che la disabilità fisica e la diversità possono provocare in bambini e adulti, e nonostante questo è pieno di speranza”. Questa è la storia di August Pullman, 10 anni, una famiglia meravigliosa, un cane che adora, e alcuni amici che fanno parte della sua vita da sempre. August è Auggie per tutti e ha la Sindrome Treacher-Collins e quindi una tremenda deformazione facciale.

Mi chiamo August, per inciso. Non mi dilungo a descrivere il mio aspetto. Tanto, qualunque cosa stiate pensando, probabilmente è molto peggio”.

Questo è il resoconto straordinario del suo primo anno di scuola, dopo tanti anni passati a studiare a casa. Come sarà accettato dai compagni e dagli insegnanti? Qualcuno gli siederà vicino in mensa verrà evitato da tutti? Avranno il coraggio e la voglia di guardarlo dritto negli occhi o sapranno solo scrutarlo di nascosto? Wonder è la storia di un percorso e di una grande trasformazione, resa possibile soprattutto dal coraggio di tutti i protagonisti del libro. Tanti sono gli aspetti che fanno di Wonder un libro “speciale”: l’impatto rivoluzionario della gentilezza, l’importanza della famiglia come rete di sostegno, la centralità della scuola come luogo di confronto e di crescita, il potere dell’amicizia per combattere il bullismo e rafforzare la propria identità.

La storia di August è raccontata da lui ma anche da tutte quelle persone che fanno parte della sua vita e che dalla sua vita sono “investiti”. Auggie sa di essere diverso ma la sua diversità gli pesa nell’esatta misura in cui pesa agli altri. Perché in fondo sa di essere wonder, al di là della faccia che ha e di quello che vedono gli altri.
R.J. Palacio è lo pseudonimo di Raquel Jaramillo, editor del settore ragazzi nella casa editrice Workman Publishing. Grafica presso la casa editrice Holt dal 1990, nel corso dei successivi 17 anni ha disegnato copertine per i libri di tantissimi autori, da Sue Grafton a Salman Rushdie. Proprio da Holt ha cominciato a foto-illustrare libri per ragazzi, e l’interesse per la letteratura per l’infanzia l’ha portata a passare dal settore grafico all’editoriale. Nel 2006 è diventata, così, editor di libri per bambini, e poco più di un anno dopo ha iniziato a lavorare su quello che sarebbe diventato il suo primo romanzo, Wonder e che nasce da un episodio realmente accaduto.

So di non essere un normale ragazzino di dieci anni. Sì, insomma, faccio cose normali, naturalmente. Mangio il gelato. Vado in bicicletta. Gioco a palla. Ho l’XBox. E cose come queste fanno di me una persona normale. Suppongo. E io mi sento normale. Voglio dire dentro. Ma so anche che i ragazzini normali non fanno scappare via gli altri ragazzini normali fra urla e strepiti ai giardini. E so che la gente non li fissa a bocca aperta ovunque vadano. Se trovassi una lampada magica e potessi esprimere un desiderio, vorrei avere una faccia così normale da passare inosservato. Vorrei camminare per strada senza che la gente, subito dopo avermi visto, si volti dall’altra parte. E sono arrivato a questa conclusione: l’unica ragione per cui non sono normale è perché nessuno mi considera normale.

Wonder è disponibile su iBook Store al prezzo di 5,99€.

iPad Air di nuovo in offerta su

iBooks