Giochi freemium, ecco 10 motivi per odiarli

Belli e gratis: il massimo. Possono essere di corse, gdr, sport, fps, puzzle game o gestionali. Li scarichi con entusiasmo, aspettative e un po’ di trepidazione. La conclusione, però, è immancabilmente la stessa: disinstallati dal dispositivo, pochi minuti o al massimo poche ore dopo il primo avvio. Croce e delizia di App Store, si tratta dei giochi freemium. I giocatori però iniziano a non sopportarli più: ecco le 10 ragioni.

in-app-purchases1-586x366

Il primo gioco freemium fu pubblicato su App Store più di due anni e mezzo fa. Si tratta di giochi che è possibile scaricare e avviare gratuitamente, ma che durante la partita offrono la possibilità di ottenere potenziamenti e bonus attraverso denaro reale, attraverso degli acquisti definiti “in-app”.

I primi sviluppatori famosi ad aderire sono stati Gameloft ed EA, seguiti poi da quasi tutti i developer. Una formula certamente azzardata: alti budget per lo sviluppo e gioco fruibile gratuitamente, un connubio raramente tentato prima. All’inizio i giocatori accolsero positivamente il modello freemium, poiché permetteva di gustarsi, senza alcun esborso, titoli che prima risultavano fra i più costosi di tutto l’App Store.

Gli introiti sono arrivati, ed oggi la maggior parte dei titoli interessanti viene pubblicato con questo sistema. Una scommessa sicuramente vinta: secondo i dati divulgati qualche mese fa da Gameloft, il 67% degli introiti del primo trimestre 2013 (54 milioni di euro!) proviene da acquisti in app. Per averne conferma basta guardare su App Store la classifica dei “Più Redditizi”, in cui i giochi freemium la fanno da padrone.

in app purchase

Allora, perché “odiarli”? Forse siamo controcorrente: in fondo, se queste app sono in testa sia alle classifiche dei download gratuiti che a quelle dei giochi più remunerativi, sicuramente piacciono. Nonostante ciò, noi crediamo che una schiera sempre più folta di giocatori inizi a detestarli… basta aleggere i feedback dei giochi, dove le critiche negative diventano sempre più frequenti. E, per contro, i feedback dei giochi “costosi”, dove spesso si legge “meglio giochi cari ma belli, basta giochi freemium“.

Abbiamo cercato allora di capire quali sono le ragioni alla base di questa “insofferenza” verso il modello freemium. Per sapere i 10 motivi più comuni, continua la lettura su iPhoneItalia!

App Store