Evasi0n: il rimedio arriva “remotely”

E’ peggio avere a disposizione uno store contenente software pirata, o software non controllato che potrebbe includere codice malevolo, ma che posso decidere in autonomia se installare o meno, o accettare senza battere ciglio che un team di quattro nerd, che hanno svenduto la loro reputazione girandosi dall’altra parte, possano fare “remotely” una qualsiasi cosa che impatti sul mio device ?

Schermata 2013-12-22 alle 13.41.04

Quanto avvenuto recentemente con il rilascio del jailbreak per iOS7 da parte del team Evad3rs è la migliore spiegazione del perchè io abbia deciso da anni di non jailbreakare più i miei device. La parte peggiore di tutta la faccenda, a mio modesto avviso, non è tanto l’inclusione di software contraffatto e non controllato sugli store, o la disponibilità a chiudere un occhio su questi rischi (evidenti e prevedibili) da parte del team di sviluppo grazie ai cospicui assegni pagati da TAIG, ma il rimedio trovato che, a quanto si legge su blog e forum, non sembra destare alcuna preoccupazione ma sembra visto come una sorta di happy end.

We have decided to remotely disable the default installation of TaiG in China for further investigations on the piracy issue.

— pod2g (@pod2g) 23 Dicembre 2013

Afferma uno dei più autorevoli membri dell’Evad3rs Team.

Solo a me l’aggettivo “remotely” mette i brividi ? Che altro possono fare ancora “remotely” ? Stanno inibendo qualche funzione tramite impostazioni su un server contattato dal device ? Hanno una backdoor sui dispositivi jailbreakati ?

Forse gli Evad3rs più che pubblicare lettere aperte che spiegano come siano stati pirla nell’accettare quegli assegni fidandosi di TAIG dovrebbero approfondire e documentare meglio il senso di questo banale ma pericoloso aggettivo: “remotly”. Per ora non stanno rispondendo.

The team is investigating this and till then has disabled the default installation of the app. “We have decided to remotely disable the default installation of TaiG in China for further investigations on the piracy issue”, tweeted evad3rs member pod2g. This may seem to be a good move by evad3rs, but the word ‘remotely disable’ is something that doesn’t sit right. “@pod2g Why do you have remote access to jailbroken iOS devices?” asked one of the users. There has been no reply from pod2g on this, but it seems to be a valid question.

Fonte: Techienews

PromoProva Audible fino a 3 mesi gratis!
iOS