dynaPad: nuovo tablet Toshiba in grado di garantire un’esperienza di scrittura mai vista prima

Toshiba torna sul mercato presentando il tablet “dynaPad”, un nuovo ed interessante dispositivo che vanterebbe un’esperienza paragonabile alla semplice scrittura su carta. Concorrenza per iPad Pro e Microsoft Surface.

dynaPad Toshiba pic0

iPadItalia.com mantiene un’occhio vigile anche sulla concorrenza. Oggi, infatti, vogliamo segnalarvi la presentazione ufficiale del nuovo dynaPad di Toshiba. Il tablet in questione monterà il sistema operativo Windows e sarà un diretto concorrente della linea Microsoft Surface. Tra le caratteristiche principali, che andremo ad elencare a breve, viene dato maggiore risalto alla comodità di scrittura, questa resa il più naturale possibile grazie all’ausilio della Wacom Active Electrostatics (ES) TruPen in grado di garantire un’esperienza di scrittura molto simile a quella su carta. La Trupen, tanto per cominciare, riesce a registrare ben 2048 gradazioni di pressione.

Tra le altre features, in ambito software, Toshiba fornirà una serie di programmi utili pre-installati come TruNote, TruCapture, TruRecorder, TruNote Clip e TruNote Share, comoda suite che si intende perfettamente anche con Microsoft Office.

Schermata 2015-10-14 alle 10.43.52

Per quanto riguarda le caratteristiche hardware, la diagonale del display ha un misura di 12 pollici con risoluzione massima di 1920 x 1280 pixel. Il display dispone di uno strato anti-impronte, quindi ideale anche per coloro che preferiscono lavorare a mani nude. Secondo le ultime news pubblicate in rete, il dispositivo in questione monta il processore Intel Atom da 1,44 GHz affiancato a ben 4 GByte di RAM, il tutto ad un peso complessivo di 569 grammi, racchiuso in uno spessore di 6,6 mm. Provvisto anche di apposita tastiera, il cui peso è di 996 grammi ed uno spessore pari a 14,9 mm, il tablet in questione risulta già pre-ordinabile in Giappone. Il prezzo convertito in Euro ammonterebbe a circa 950 €. L’arrivo previsto in Europa è fissato per gli inizi del 2016.

via – stadt-bremerhaven.de

Concorrenza