Eddy Cue parla dell’iPad Pro alla conferenza di Dropbox

In vista del rilascio di iPad Pro a fine mese, i dirigenti Apple hanno preso parte a una serie di interviste rivolte alle imprese, cercando di convincere il mercato enterprise dell’utilità del nuovo dispositivo made in Apple. Ieri, l’SVP di Apple, Eddy Cue, ha avuto una chiacchierata sull’argomento con il CEO di Dropbox, Drew Houston ad un congresso della stessa società di cloud storage.

screen-shot-2015-11-04-at-5-22-06-pm

Durante l’intervista, Cue ha discusso di molteplici argomenti, per lo più tutti concentrati sui benefici dell’utilizzo di iOS rispetto ai concorrenti in azienda. Parlando al CEO di Dropbox, Drew Houston, Cue ha detto che uno dei vantaggi principali di iOS è che “tutti gli utenti aggiornano molto velocemente il proprio sistema operativo”.
Ciò, naturalmente, assicura molteplici vantaggi, mantiene basso il livello di frammentazione della piattaforma, assicura la massima sicurezza possibile e permette agli sviluppatori di poter integrare le migliorie proposte da Apple anno per anno in modo abbastanza celere.

Cue ha anche spiegato come egli ritiene che il mercato enterprise non si sia ancora adattato alle nuove tecnologie e raggiunto i tanti benefici che la rivoluzione degli smartphone ha portato al mondo dei consumatori di tutto il mondo. Cue, a un certo punto durante l’intervista, ha tirato fuori un iPad Pro per farlo vedere a Drew Houston. Per quanto riguarda iPad Pro, Houston e Cue hanno mostrato l’imminente applicazione “Paper” di Dropbox, che Houston considera uno strumento di editing collaborativo della società perfetta per iPad Pro. Dropbox Paper è previsto per essere disponibile nel primo trimestre del 2016.

Il dirigente Apple ha spiegato come Apple sia spesso andata contro ciò che le persone pensavano di aver bisogno in un dispositivo, a favore della propria idea. Cue ha rivendicato, in poche parole, che quel think different è ancora vivo e vegeto in Apple. Ad esempio, Cue ha dichiarato che quando Apple ha rilasciato l’iPhone, tutti erano certi di volere i telefoni con tastiere fisiche mentre Apple è riuscita ad “imporre” la propria idea che si è dimostrata vincente.

Cue ha anche proposto un aneddoto interessante, dicendo che Apple ha sviluppato l’iPhone essenzialmente per caso perché, come sappiamo, in realtà la società stava veramente cercando di realizzare un iPad.

[via]

Notizie