Hotspot Personale provato per due giorni: conviene ancora acquistare l’iPad 3G?

Una delle novità più importanti di iOS 4.3 è la possibilità di utilizzare l’iPhone come vero e proprio router wireless, in modo da condividere la connessione 3G del melafoninno con altri dispositivi, iPad compreso, via WiFi, Bluetooth o USB. iPadItalia ha provato intensamente questa funzione su un iPad WiFi.

Partiamo dalla configurazione: in pochi secondi è possibile condividere la connessione 3G con qualsiasi altro dispositivo compatibile. Basta attivare la funzione “Hotspot Personale” dalle Impostazioni su iPhone 4, quindi attivare il WiFi su iPad e selezionare la nuova rete wireless creata con il melafonino. Dopo aver inserito l’apposita password (che compare su iPhone 4 dopo aver attivato la funzione Hotspot), sarà possibile navigare con l’iPad sfruttando la connessione dati 3G dell’iPhone. Nel nostro test abbiamo quindi sfruttato il collegamento WiFi tra iPhone ed iPad, ma è anche possibile sfruttare un collegamento Bluetooth o USB (ad esempio per collegare il Mac), fino ad un massimo di 5 dispositivi (3 in WiFi, 1 in Bluetooth, 1 in USB).

Sull’iPhone 4 utilizzando per il test era presente una SIM Wind ricaricabile con offerta Internet No Stop (offerta senza limiti di tempo e di traffico, con 1 GB di traffico Internet al mese per navigare fino a 14,4 Mbps. Superato 1 GB la velocità di navigazione sarà ridotta a 32 kbps fino al rinnovo successivo dell’opzione) e sotto ottima copertura 3G (4 tacche).

Una volta collegato l’iPad via Hotspot all’iPhone, è stato possibile navigare tranquillamente con il tablet Apple, pur lasciando in standby il telefono onde non consumare troppa batteria.

La velocità di navigazione su iPad è risultata ottima, anche se leggermente più lenta rispetto alla navigazione diretta su iPhone 4. Si tratta di un piccolo rallentamento che si nota solo con siti più pesanti e comunque parliamo di 1-2 secondi e non di più. Insomma, la navigazione in 3G su iPad WiFi risulta ottima, anche sfruttando quella dell’iPhone 4. Per quanto riguarda il consumo di batteria, su iPhone 4 abbiamo un calo di circa il 20% superiore rispetto alla semplice navigazione diretta in 3G quando utilizziamo la funzione Hotspot personale. Su iPad, invece, si ha il medesimo consumo di una normale connessione in WiFi.

Ed eccoci, quindi, alla domanda cruciale: con questa nuova funzione conviene ancora acquistare l’iPad 2 3G? Come sappiamo, il modello 3G costa oltre 100$ in più rispetto al relativo modello “WiFi”, per cui è giusto pensarci bene prima dell’acquisto, dato che quei soldi potrebbero essere spesi per acquistare, ad esempio, un modello con maggiore capacità di memoria (un iPad 3G da 16GB costa 30$ più di un iPad WiFi da 32GB).

Se non si possiede un iPhone, allora è chiaro che chi ha la necessità di utilizzare l’iPad in mobilità deve per forza di cose protendere verso il modello 3G, anche se esistono soluzioni alternative ma molto meno pratiche di quella offerta da Apple. Stesso discorso vale per chi ha la necessità di utilizzare il GPS anche su iPad, magari per sfruttare applicazioni di navigazioni satellitari o simili: l’iPad solo WiFi, infatti, non ha il chip GPS.

Chi invece ha un iPhone con iOS 4.3 con offerta dati attiva, allora può seriamente valutare di non acquistare un iPad 2 3G anche se per lavoro o studio deve utilizzare il tablet Apple in mobilità e con connessione internet abilitata. Perchè? Semplice, la funzione Hotspot Personale è immediata e non limita, se non di poco, la velocità di navigazione. Oltre ai 100$ risparmiati per acquistare un modello solo WiFi, aggiungeteci anche il fatto che sfruttando la connessione dell’iPhone non sarebbe necessario attivare un’offerta dati su iPad, che nel migliore dei casi (offerta attuale della 3) richiede una spesa di 5€ mensili.

Certo, accendere l’iPad 3G e collegarsi immediatamente ad internet è sicuramente comodo, ma la soluzione adottata da Apple con la funzione Hotspot personale è altrettanto funzionale e richiede pochi secondi in più per essere utilizzata.

Insomma, oggi acquistare un iPad 3G non è più una soluzione obbligata per chi usa il tablet Apple in mobilità, dato che con un iPhone ed un’offerta dati compatibile con la funzione Hotspot è possibile sfruttare il 3G e navigare in qualsiasi momento, senza inficiare troppo la durata della batteria e avendo la stessa, o quasi, velocità della navigazione diretta.

PromoProva Kindle Unlimited fino a 3 mesi gratis!
Approfondimenti