Le vendite di GQ su iPad vanno a rilento, ma l’editore è fiducioso

In questi giorni abbiamo parlato della rivoluzione editoriale che, grazie all’iPad, potrebbe essere presto realtà. Ma accanto ad esempi positivo (come il Wall Street Journal), ci sono anche pubblicazioni importanti come GQ che, al momento, non sono ancora decollate.

Da quando l’applicazione GQ è stata pubblicata su AppStore ha venduto solo 365 copie, pochissime in rapporto al numero di iPad in circolazione negli USA. L’applicazione costa 2,99$ e ogni numero, tramite in-app purchase, 1,99$ (contro i 4,99$ della rivista cartacea).

L’editore Pete Hunsinger non è preoccupato: “La rivista cartacea vende benissimo ma ha dei costi. Qualla digitale ci costa pochissimo, in quanto non dobbiamo spedirla agli abbonati o stamparla. Per questo ogni copia venduta è tutto di guadagnato e sono sicuro che quando l’iPad prenderà veramente piede ne venderemo tantissime. A giugno le cose cambieranno ed anche gli inserzionisti guardaranno con maggiore interesse l’applicazione“.

[via]

HotAcquista iPhone 15 su Amazon!
App Store