Nuova disputa contro Apple: 22 scrittori cinesi la citano per danni

 

Un nuovo problema si prospetta in casa Apple, già in passato vi avevamo raccontato di una causa intentata da autori di libri per la pubblicazione di copie pirata sull’iBookstore. Secondo quanto riportato da Reuters, il problema pare allargarsi ad oltre 22 nuovi scrittori.

Ben 22 scrittori cinesi hanno citato in giudizio la società di Cupertino in quanto pare abbia commercializzato sull’iBookstore circa 95 copie pirata di libri redatti dai suddetti autori. Questi hanno chiesto un risarcimento da oltre 50 milioni di yuan, all’incirca 8 milioni di dollari.

La vicenda è iniziata con l’invio di una lettera da parte degli scrittori nella quale si contestava la situazione e si chiedevano spiegazioni; la risposta dell’azienda è avvenuta per mezzo dell’addetto stampa Huang Yu’na, il quale ha affermato che la società capisce l’importanza della proprietà intellettuale e farà di tutto per proteggerla. Nel frattempo, la National Copyright Administration ha già riconosciuto e condannato il comportamento di Apple, tuttavia sarà necessario attendere il giudizio di altri uffici prima di poter proseguire nella disputa.

[via]

HotAcquista iPhone 15 su Amazon!
iBooks