Le migliori app per celiaci su iPad

Il vocabolario italiano Zingarelli definisce la “Celiachìa” come “Sindrome da malassorbimento indotta dall’indigestione di cibi contenenti glutine, in individui privi degli enzimi per la digestione di tale complesso proteico“. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la celiachia in alcune situazioni può determinare gravi danni all’intestino di chi ne è affetto ed altrettanto gravi conseguenze. La sindrome, per quanto diffusa, è gestibile a condizione che sia individuata e che siano assunte le opportune cautele. Anche in tal caso, i nostri iDevices possono tornare utili! In questo articolo, infatti, andremo ad illustrarvi quali applicazioni sono disponibili su App Store e quali funzioni mettono a disposizione degli utenti: siano essi affetti da celiachìa o genitori di persone affette.

Cominciamo con il dire che attualmente le app dedicate ai celiachi presenti su App Store in versione ottimizzata per iPad non sono molte. Come vedete dall’immagine che precede si tratta, appena, di tre, o meglio due specifiche ed una un po’ meno. Vediamole singolarmente.

VEDI SU APP STORE

La prima, ovvero “Mangiare senza Glutine” non offre informazioni specifiche riguardo l’argomento e le precauzioni da prendere per una dieta alimentare appropriata, bensì consente di individuare agevolmente le attività di ristorazione (ristoranti, pizzerie, hotel, agriturismo, bar e gelaterie) che offrono servizi per celiaci.

L’app, in particolare, presenta al suo interno un database, nel quale sono raccolte le informazioni riguardanti dette strutture. Una volta scaricata l’app, quindi, la consultazione può avvenire anche senza connessione ad internet, necessaria solo per effettuare il download degli aggiornamenti.

L’interfaccia utente dell’app risulta suddivisa in sezioni tramite le quali gestire le funzionalità offerte, in particolare:

  • dalla sezione “home” è possibile verificare la presenza di aggiornamenti del database, scrivere una recensione su App Store, segnalare un locale mancante, o visitare il relativo sito internet.
  • dalla sezione “lista”, invece, è possibile consultare l’elenco delle strutture attrezzate partendo da una comoda suddivisione per regioni;
  • dalla sezione cerca” è possibile avviare la ricerca testuale;
  • nella sezione “preferiti” vengono raccolte le strutture contrassegnate come tali.

I risultati della ricerca sono ordinati per distanza dal punto in cui ci si trova, ma è anche possibile eseguire una ricerca in ordine alfabetico.

Per ciascun esercizio commerciale, a prescindere da come sia stato individuato, l’app riporta le seguenti informazioni: nome e tipo; indirizzo e contatti. Nella scheda della singola struttura è poi presente una toolbar che consente di chiamare direttamente il numero di telefono del locale, di essere guidati dal navigatore fino a destinazione o di aggiungere/rimuovere il locale dai preferiti.

Mangiare senza Glutine è disponibile per 0,79 euro e può essere scaricata da App Store direttamente da questo link!

VEDI SU APP STORE

Mangiamo senza G è la seconda delle app presenti e, a differenza della precedente, non offre funzionalità rivolte all’individuazione di strutture attrezzate per celiaci, bensì menù stagionali per bambini celiaci dai 3 agli 8 anni e per le loro mamme.

Si tratta di un’app probabilmente più utile della precedente nella vita di ogni giorno, soprattutto per i genitori alle prime armi con la gestione di questo problema che affligge i loro bambini.

Con un’interfaccia utente semplice, carina e funzionale, l’app propone tante ricette per bambini suddivise in pratici menu stagionali, sì da venire incontro ai genitori anche nel poter trovare agevolmente i prodotti disponibili in ciascuna stagione.

Secondo la descrizione ufficiale, i menu proposti sono vari ed equilibrati, ricchi di sostanze nutritive e quasi tutti con un dolce per finire in bellezza.

Come si vede dall’immagine che precede, per visualizzare le varie ricette occorre cliccare sul menu corrispondente ad una stagione e nella pagina che verrà aperta selezionare uno di quelli proposti.

Ecco, invece, come si presenterà il menu:

Ciascun menu presenta in alto il titolo e l’indicazione generica delle portate che lo compongono. Seguono gli ingredienti e le modalità d preparazione del primo piatto e, cliccando sulla freccia rossa, quelle degli altri, strutturati in modo analogo.

Mangiamo senza G è disponibile per 0,79 euro e può essere scaricata da App Store direttamente da questo link!

VEDI SU APP STORE

Come abbiamo anticipato in apertura, “il riso – Enciclopedia degli alimenti” (la terza app disponibile), non è prettamente rivolta ai celiaci e tuttavia può tornare utile anche a costoro. L’app, infatti, come si deduce dal titolo, è una vera e propria enciclopedia dedicata al riso, alimento sempre più riconosciuto e apprezzato per la sua digeribilità e le ricchissime proprietà nutrizionali, ideale e centrale per molte diete, tra cui, appunto, quella dei celiaci.

L’app propone un viaggio appassionante fra caratteristiche botaniche, tecniche di coltivazione e modalità di utilizzazione, alla scoperta non solo delle differenti tipologie di riso, ma anche degli innumerevoli prodotti trasformati che ne derivano. Particolare attenzione è infine dedicata alle tradizioni culturali legate a questo alimento e a come la sua coltivazione abbia contribuito a forgiare le sembianze del paesaggio italiano.

Tramite accurati indici, l’app (edizione per iPad dell’omonimo volume della collana Coltura&Cultura) permette all’utente un’agevole ricerca e una facile lettura di specifici argomenti dell’opera, spaziando dalla botanica alla storia e all’arte, dall’alimentazione al paesaggio, dalla coltivazione alla ricerca scientifica, dall’utilizzazione artigianale e industriale al mercato nazionale e globale.

Il riso – Enciclopedia degli alimenti è disponibile per 24,99 euro e può essere scaricata da App Store direttamente da questo link!

Per completezza, prima di concludere, vi segnaliamo l’esistenza di un volume disponibile in versione digitale compatibile con iBooks: si tratta di “La Celiachia: aspetti clinici e patologici della più comune intolleranza alimentare” di Katia Scarcelli, disponibile per 7,99 euro su iBookstore.

Ecco la descrizione ufficiale: La celiachia, o enteropatia da glutine, è un’intolleranza permanente al glutine contenuto nelle farine di grano, orzo, farro, segale e avena. In alcuni individui predisposti, l’introduzione di glutine con la dieta causa danni a livello del tratto intestinale, dove avviene l’assorbimento degli alimenti. Dopo un periodo di durata variabile, il celiaco va incontro a malassorbimento intestinale che può provocare: diarrea, dimagrimento carenza di varie sostanze (vitamine, sali minerali) anemia,malattie della pelle. Per poter accettare pienamente se stesso, il paziente celiaco deve avere una corretta informazione circa la sua patologia e conoscere i comportamenti più idonei per affrontare nella maniera corretta le diverse problematiche che possono originare da essa. Insomma egli deve imparare a vivere con la Celiachia. “Se il vostro stile di vita non controlla il vostro corpo, il vostro corpo finirà per essere controllato dal vostro stile di vita…Sta a voi scegliere…”

Chi fosse interessato può procedere all’acquisto direttamente da questo link!

PromoProva Kindle Unlimited fino a 3 mesi gratis!
Approfondimenti