Inklet: trasforma il trackpad del MacBook PRO in una tavoletta grafica

Cercando in internet una penna Pogo Sketch economica (da comprare in Italia) sono finito sul sito web dei produttori, Ten One Design, ed ho scoperto questo software incredibilmente interessante.

Se possedete un MacBook Pro con trackpad multitouch e vi piace disegnare non potete perdervi Inklet! Grazie a questo tool potete trasformare il trackpad dal MacBook in una vera e propria tavoletta grafica con supporto persino ai livelli di pressione! Per usare il trackpad in questo modo avrete bisogno di una penna per schermi capacitivi, come una Pogo Sketch.

Seguendo la mia guida potete costruirne una voi stessi con materiali assai comuni, l’ho testata approfonditamente e la sto usando anche adesso, funziona alla perfezione. Non vi consiglio invece di usare la IClooly: Inklet possiede un avanzato metodo di riconoscimento delle pressioni multiple erronee che fa si che, anche appoggiando la mano sul trackpad per sbaglio, non vi ritroviate con disegni accidentali; IClooly è un pennello e pare che Inklet vada in crisi quando le sue setole toccano il trackpad. Non riuscirete ad usarlo decentemente.

Ma veniamo ad una recensione vera e propria! Inklet vi permette di selezionare dinamicamente, sfruttando le gestures del trackpad multitouch, quale parte dello schermo debba corrispondere alla superficie attiva del trackpad. Si può rendere la zona attiva più grande, spostarla in giro per lo schermo, o anche ridimensionarne le proporzioni. Le gestures sono assolutamente naturali e rapidissime da eseguire. Visto che, pur essendo assai ampio, il trackpad è comunque di dimensioni ridotte rispetto ad una tavoletta, questa funzione è molto utile! Potete rendere più piccola la zona di corrispondenza con lo schermo per disegnare meglio i dettagli, ad esempio, o renderla grande come l’immagine per disegni più grandi e per gli schizzi preliminari!

Sfiorando con il pennino il trackpad si può semplicemente muovere il puntatore nella zona dell’immagine che ci interessa. Facendo una pressione lievemente più intensa si incomincia già a disegnare. Certo, le tavolette grafiche vere e proprie sono molto più comode perché basta muovere la penna nelle vicinanze della superficie per posizionare il pennello, tuttavia, dopo un po’ ci si fa l’abitudine.

Fintanto che si è in modalità disegno, parte dello schermo diventa più scura e solo la zona attiva corrispondente al trackpad resta illuminata. In questa modalità è impossibile spostare il puntatore del mouse fuori dall’area di disegno. Per farlo, basta tenere premuto il tasto “<“, anche se, tramite le comodissime preferenza di Inklet, si può scegliere quale tasto debba essere preposto al cambio temporaneo di modalità (disegno o mouse normale). Con una combinazione da tastiera (ctrl+alt+i) si attiva o disattiva completamente la modalità disegno. Dopo un po’ di abitudine, questo sistema è veramente comodo e immediato da usare. Inklet è compatibile con praticamente qualunque applicazione di disegno per Mac OSX, tra cui:

  • Pixelmator
  • Acorn
  • Art Rage
  • Circus Ponies NoteBook (setup video)
  • Aperture 3
  • Lightroom
  • Photoshop CS4
  • Photoshop CS3 (no pressure sensitivity for now)
  • Photoshop Elements
  • SketchBook Pro
  • GIMP
  • Formulate Pro
  • Skim
  • Scribbles
  • Corel Painter
  • PDFPen
  • Illustrator CS4

Grazie a questo strumento si può utilizzare anche in modo assai comodo il riconoscimento della scrittura integrato in Mac OSX. Personalmente non trovo utile questa funzione ma il fatto che Inklet ne permetta l’uso, sicuramente, è un valore aggiunto per chi dovesse considerarla interessante.

In definitiva ci troviamo di fronte ad un software incredibile che libera alcune potenzialità nascoste dei MacBook PRO che molte persone, me compreso, nemmeno sospettavano si potessero sfruttare. La tecnologia alla base dei trackpad di questi computer, in effetti, è molto simile a quella degli IPhone o degli IPad, solo che, non essendo i trackpad dotati di uno schermo di vetro fisso e trattandosi di dispositivi sensibili alla pressione, si riesce davvero ad ottenere una piccola tavoletta grafica assai sensibile e funzionale. L’idea di abbinare a questo strumento un pennino, assieme ad un software tarato appositamente per questo scopo, è semplicemente geniale.

Non si tratta certo di far spuntare dal nulla una tavoletta Wacom professionale, tuttavia, con un po’ di abitudine alla sensibilità dal trackpad ed alle sue ristrette dimensioni, poco ci manca. Inklet è decisamente consigliata a chiunque voglia portarsi dietro il MacBook senza l’ingombro di un’ulteriore tavoletta grafica e funziona anche con le penne fatte in casa! Decisamente un’ottima applicazione per la cifra di $24.95!

PromoProva Kindle Unlimited fino a 3 mesi gratis!
Accessori iPad