“Caso piadineria”: tutto risolto, gli iPad vengono dissequestrati!

Si risolve il caso della piadineria multata perchè offriva ai clienti la possibilità di giocare con degli iPad. Annullati sequestro e multa…E36700ZU3928-klPC-U10202127222605LDF-426x240@LaStampa.it

Roberto Cairo aveva pensato bene di mettere qualche iPad nella sua piadineria, in modo che i clienti potessero utilizzarli tra un panino e l’altro. Per qualcuno, però, questi iPad potevano essere equiparati alle slot machine, e quindi bisognava avere un regolare permesso che, ovviamente, mancava. Ecco quindi che Roberto si è ritrovato con gli iPad sequestrati e a dover pagare una multa di oltre 5.000€.

In questi giorni, però, grazie anche allo scalpore della notizia, tutto si è risolto per il meglio, con l’annullamento del sequestro e della multa.

Novità