Apple promuove una causa contro alcuni produttori di accessori

Chi conosce il marchio di Cupertino da qualche tempo sa bene quale sia il livello di attenzione ai particolari che contraddistingue ogni prodotto Apple. Per arrivare sul mercato qualsiasi device marchiato dalla mela morsicata deve passare test severissimi in merito alla qualità dei materiali e dell’assemblaggio, sulle funzionalità e sulle prestazioni. E il bello è Apple che lo stesso standard qualitativo venga applicato anche dai produttori di accessori!

Steve Jobs è un visionario, siamo tutti d’accordo. Ha la capacità di vedere prima degli altri ciò che gli utenti vorranno usare quotidianamente, probabilmente prima ancora che gli stessi utenti se ne accorgano. Ed è altrettanto vero che la cura maniacale che l’azienda ha nei propri prodotti non è altro che il riflesso degli aspetti caratteriali di Jobs, definito quasi un maniaco dei dettagli. Per chi non conoscesse questi lati “oscuri” del fondatore di Apple, invitiamo alla lettura dell’ultimo libro edito da Hoepli, del quale potete leggere un’ottima recensione a questo link.

Le ultime notizie riportano che Apple si sarebbe rivolta a un giudice federale per ottenere il nulla osta ad avviare una causa bei confronti di alcuni produttori di accessori, colpevoli secondo l’azienda di aver trasgredito alle ferree norme che regolano i brevetti registrati da Apple. Come se non bastasse, l’azienda ha esplicitamente chiesto a giudice di poter intervenire anche nei riguardi di alcuni produttori, per via della scarsa qualità di alcuni accessori per iPod, iPhone e iPad; oltre a non garantire gli standard qualitativi e di affidabilità che l’azienda promuove da sempre, questi accessori rischierebbero addirittura di compromettere il corretto funzionamento dei dispositivi Apple, rischiando in certi casi di danneggiarli.
Al momento dell’autorizzazione a procedere nei confronti dei produttori, Apple ha consegnato al giudice anche una lamentela scritta da parte di un utente di uno degli accessori incriminati.

Tutto ciò ci dimostra due cose: la prima, anche se non è una novità, è che Apple è disposta a tutto pur di tutelare il proprio brand. La seconda è che l’azienda (e quindi Steve Jobs) prende in seria considerazione il feedback generato dagli utenti finali.

La prossima volta che utilizzate un prodotto che non vi soddisfa e crea problemi, ripensate a questa notizia e rivalutate le vostre opinioni in merito alle segnalazioni fatte ai produttori!

Fonte Immagine

PromoProva Kindle Unlimited fino a 3 mesi gratis!
Accessori iPad