Pagelle 2019: iPad ed un anno spumeggiante

Definire l'anno degli iPad sarebbe riduttivo con una singola parola, possiamo però dire che Apple ha confermato di essere il leader del settore.

Ormai ci siamo, l’anno in corso sta per finire e non possiamo che metterci lì a tirare le somme per il nostro classico bilancio generale di ogni anno. Apple ha stravolto il mondo degli iPad con un aggiornamento, iPadOS 13, che ha cambiato la visione generale del prodotto. Ma andiamo con ordine.

ipad pro

In primo luogo partiamo dalle presentazioni a cui abbiamo assistito. Il 2019 ha portato con sé: iPad Air 3, iPad Mini 5 ed iPad 10,2.

Partendo dal primo possiamo dire che Apple ha voluto dare ancora maggiore vita ad un formato, quello dei 10,5,  che ha raccolto non poco successo tra gli utenti. Dopo iPad Pro 10,5 2017, era sciocco non riproporre questo formato che Apple ha alleggerito, nel prezzo e nelle specifiche, ma non troppo.

iPad Mini 5 è secondo me la massima espressione che ad oggi Apple possa offrire in un mercato così risicato come quello dei tablet da 8 pollici (circa) e forse ancora oggi l’unico vero prodotto presente nel settore. Che sia un prodotto incredibile lo si può capire solo quando lo si utilizza e, vi posso garantire, che non sfigura per nulla. Certo bisogna accettare la sua dimensione super compatta, ma un modello come questo unito ad un modem 4G/LTE risulta una manna dal cielo in tante situazioni.

Su iPad 10,2 invece non c’è molto da dire se non che Apple abbia voluto applicare in maniera palese il chiaro concetto di economia di scala. Ergo un display più grande che rientra in un telaio perfettamente compatibile con la Smart Keyboard già in commercio, il supporto alla Apple Pencil ed un hardware rivisto. Va detto che i 32 GB di spazio interno sono pochi.

E la linea Pro? Niente, il 2019 non è stato il loro anno ed è stato giusto così. Abbiamo infatti capito come tendenzialmente il loro rinnovo arrivi su una base più lunga di tempo. Potremmo vederli nel corso dei prossimi mesi, i primi del 2020, ma non è certa come scelta. Bisogna anche dire che si tratta di una serie di prodotti che hanno raggiunto già un livello molto alto e che è difficile da migliorare. Le opzioni del futuro portano verso una sola direzione che vede un miglioramento generale di questo prodotto che rasenta la perfezione. Una grande novità potrebbe essere il pannello OLED già visto anche sugli iPhone di fascia più alta, ma poi i rumors non si spingono nemmeno tanto oltre.

ipad air

A livello software potremmo definire il 2019 come un anno di profondi cambiamenti per la categoria dei tablet di Apple. La tanto chiacchierata evoluzione verso quello che sarà il computer del futuro potrebbe essere iniziata proprio durante quest’anno con la visione poi successiva di quello che sarà un 2020 in cui potrebbero cambiare tante, tantissime cose in tal senso. iPadOS 13 è un sistema operativo che non è nato sicuramente al meglio delle sue potenzialità ma che oggi offre un’esperienza generale che ha sicuramente cambiato il modo di vedere i tablet ed il loro concetto in generale. Apple da questo punto di vista sicuramente gioca un ruolo facilitato visto che tutta la concorrenza si è letteralmente auto esclusa dal mercato con dei prodotti che non hanno mai convinto e che alla fine si sono rivelati essere non paragonabili ad iPad ed al suo sistema operativo.

Con tutti i suoi limiti e vantaggi, è un prodotto che se approcciato è poi difficile da non utilizzare e sfruttare nel migliore dei modi. Un plauso ad Apple che ha creduto nella categoria, nel prodotto e finalmente anche nel software in maniera cruciale. A tal proposito quindi sfido chiunque di voi a dire che oggi l’iPad è solamente ed ancora un iPhone di grosse dimensioni. Un utente comune ha ormai capito la differenziazione che l’azienda ha voluto applicare a questo prodotto. Attenzione che però non è stato sicuramente facile come negli anni passati. Un aggiornamento del sistema operativo era spesso visto come una ricerca delle novità e delle nuove opzioni aggiuntive mentre qui è cambiata tutta l’esperienza di utilizzo generale. Vi posso garantire che non tutti gli utilizzatori sono stati comprensivi, nella primissima fase, ad accettare i tanti cambiamenti. Se possiamo muovere un critica, ma giusto per via della nostra professione, ecco fossimo stati in Apple avremmo avvertito con più insistenza gli utenti sui cambiamenti in arrivo con iPadOS 13 e magari vari periodi di prova generale, anche in Store, o in remoto.

Come sarà il prossimo 2020? Cosa ci potremmo aspettare? Come detto, e come spero abbiate capito, non ci sono tanti punti interrogativi. La categoria sembra più che mai matura e concreta per poter camminare con le sue gambe un po’ come fatto dai Mac degli ultimi anni, ad eccezione dei MacBook Pro. Non sappiamo nemmeno noi cosa poterci effettivamente aspettare né dal punto di vista hardware e nemmeno dal punto di vista software. Questo perché l’azienda, nonostante tutto, ha spinto forte negli ultimi due anni ed ora è forse arrivato il momento di raccogliere quanto seminato. Come in una tipica fase del raccolto però non dimentichiamoci che ad una buona annata può corrispondere poi anche un periodo di magra se non si è lavorato bene o non si è messo da parte il necessario durante i periodi migliori. Non pensiamo che Apple si stia adagiando sugli allori come si suol dire, quanto più che stia effettivamente studiando la mossa giusta non per stravolgere ulteriormente il mercato quanto invece per migliorarlo ancora di più.

Ora tocca a voi. Siamo curiosi di sapere quale potrebbe essere il vostro bilancio generale del mondo iPad per questo 2019. È positivo? Negativo? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.

Editoriali