Qual è il miglior iPad per i bambini?

Un iPad per imparare, ma anche per divertirsi. Quali sono i migliori tablet Apple per i più piccoli? Ecco la nostra guida all'acquisto per i genitori indecisi.

Quasi tutti gli iPad hanno un design simile e funzioni che, grazie a iPadOS, sono in grado di soddisfare le esigenze degli utenti di qualsiasi età. Per i bambini e ragazzi dai 10 ai 14 anni, ecco quali sono gli iPad più indicati.

ipad mini

iPad 2019

Partiamo subito dalla scelta migliore: l’iPad da 10.2 pollici rilasciato a novembre 2019. Non solo si tratta dell’ultimo iPad rilasciato da Apple, ma ha anche un prezzo molto interessante visto che il modello da 32 GB costa 389€ (… e anche a meno con gli sconti presenti su Amazon).

Questo modello è un’ottima scelta per chiunque cerchi un ottimo dispositivo, ma dal costo contenuto. Questo è il primo tablet Apple con un display da 10,2 pollici e per i bambini si tratta di una dimensione perfetta, sia per studiare che per guardare video e giocare.

Rispetto al più costoso iPad Air di cui parleremo dopo, le differenze partono dal processore, visto che l’iPad 10,2 monta il chip A10 Fusion, mentre l’iPad Air ha un più recente chip A12 Bionic. L’iPad Air è anche disponibile nel taglio da 256GB, mentre l’iPad 10,2 si ferma a 128GB.

La fotocamera è la stessa (8 Mpx, video HD 1080p e supporto slo-mo a 720p e 240 fps) ed entrambi i tablet funzionano sia con la Smart Keyboard che con la Apple Pencil di prima generazione. I due tablet condividono la presenza del tasto Home con Touch ID integrato. Anche la durata della batteria è simile: fino a 10 ore di navigazione sul web e visione di un video.

Gli unici due motivi per preferire l’iPad Air all’iPad 10,2 riguardano il processore, visto che il secondo modello ha prestazioni inferiori, e la capacità di memoria.

Considerando che stai per acquistare un iPad per tuo figlio o comunque per dei bambini, difficilmente avranno bisogno di prestazioni avanzate (il chip A10 fa comunque il suo dovere) e di memoria superiore ai 128GB. Anzi, anche il taglio da 32GB può essere sufficiente.

iPad Air

ipad air

L’iPad Air di terza generazione è stato lanciato nella metà del 2019 e offre un display da 10,5 pollici, con cornici leggermente più sottili rispetto all’iPad 10,2.

Il bambino avrà quindi a disposizione uno schermo leggermente più grande, un processore più potente e la possibilità di optare per la versione da 256GB. Inoltre, il display integra un rivestimento antiriflesso e la tecnologia True Tone per una qualità visiva migliore. Anche la fotocamera frontale è di qualità superiore.

Tutto questo, però, ha un prezzo, visto che l’iPad Air parte da 529€ per il modello da 64GB. Si tratta di un tablet sicuramente migliore, ma probabilmente il costo maggiore non ne giustifica l’acquisto per la maggior parte dei bambini.

iPad mini

ipad mini

Portabilità, questa è la parola d’ordine dell’iPad mini. Un dispositivo dalle dimensioni contenute e con display da 7,9 pollici. Questo modello, lanciato nel 2019 a quattro anni dall’ultima versione, pesa solo 300 grammi ed è quindi perfetto per essere trasportato anche a scuola senza troppi problemi. A livello di funzioni, offre quasi tutto quello che troviamo sull’iPad Air.

L’iPad mini ha lo stesso processore A12, un display True Tone e il supporto alla Apple Pencil di prima generazione (ma non alla Smart Keyboard per la mancanza dello Smart Connector). Disponibili anche nel taglio da 256 GB.

Il prezzo è comunque più alto di quello dell’iPad 10,2 pollici, visto che il modello da 64GB parte da 459€. In questo caso, la scelta è dettata solo dalla portabilità e dalle dimensioni contenute.

Tenete però conto anche delle esigenze dei bambini, visto che l’iPad è sì un ottimo strumento di supporto per lo studio, ma va data la possibilità di utilizzarlo anche per svago. Visualizzare video o giocare su uno schermo da 7,9 pollici è sicuramente meno appagante.

Accessori

La Apple Pencil può aver senso soprattutto perché permette di interagire con l’iPad in modo diverso quando i bambini vogliono disegnare o magari desiderano prendere qualche appunto scritto. La Smart Keyboard, invece, può essere al momento accantonata, visto che i più piccoli non hanno l’esigenza di scrivere lunghi documenti.

Confronti