iPad VS ModBook VS Cintiq: quale strumento scegliere per il disegno portatile?

Quando Apple annunciò l’iPad, tutti noi artisti fremevamo di aspettativa, convinti che il misterioso tablet dei desideri sarebbe stato un potente Mac portatile, con OSX e la possibilità di disegnare con i livelli di pressione di una tavoletta stile Wacom, proprio come accade con l’Axiotron Modbook. Inutile dire che l’iPad ci ha deluso parecchio, visto che non ci si può disegnare sopra con pennini precisi come ci si sarebbe aspettati. Ma, dopo un po’ di adattamento, l’iPad è diventato il compagno prediletto di molti artisti, ma non certo di tutti. Se state per fare un acquisto importante e siete indecisi su quale strumento grafico portatile acquistare, questo è l’articolo che, sperò, farà per voi.

Wacom Cintiq

  • prezzo base: 999$
  • dimensioni base: 12.1″

Per chi non la conoscesse, la Wacom Cintiq è il top del top delle tavolette grafiche sul mercato. Schermo TFT che rispecchia quello del Mac o PC che si usa per disegnare, quindi, si può disegnare direttamente sullo schermo della tavoletta,  1024 livelli di pressione ed una qualità mostruosa. Non esiste sul mercato niente di meglio per il disegno digitale professionale. Le normali tavolette grafiche sono grandiose, specie quelle della Wacom, ma la possibilità di avere una corrispondenza precisa tra quello che si vede su schermo e quello che si disegna, direttamente sullo schermo, è impareggiabile. In fin dei conti, con una normale tavoletta grafica, si disegna da una parte e si guarda da un’altra: non c’è corrispondenza mano-occhio e questo limita di molto anche l’artista più allenato.

Difetti: il costo è sicuramente molto elevato, ma un professionista può ammortizzare velocemente la versione base della tavoletta che, comunque, è strepitosa. Il problema più grande, tuttavia, sta nel fatto che la Cintiq si collega al Mac o PC via cavo USB, non è un computer a parte, non può girare programmi, è solo uno strumento, una tavoletta grafica con lo schermo! Dunque, parlare di una buona soluzione portatile, in questo caso, sarebbe assurdo. Per usare la Cintiq bisogna, come minimo, portarsi dietro MacBook, caricabatterie ed essere sempre vincolati al portatile. Una soluzione ingombrate e molto poco pratica. Non solo: se non avete un computer portatile, in problema, in effetti, non si pone! Addio Cintiq, mica potreste portarvela dietro senza un computer di appoggio. E, comunque, non dimentichiamo che questo computer deve essere bello potente per girare come si deve Photoshop, Illustrator e simili a risoluzioni decenti.

Axiotron Modbook

  • prezzo base: 1849$ (899$ se volete il kit per convertire il vostro MacBook in un Modbook)
  • dimensioni base: 13.3″

La Apple non ha mai voluto produrre un vero Mac Tablet, in grado di girare Mac OSX. Quando si seppe che alla Apple avevano in mente di produrre un tablet, quelli della Axiotron tremarono. Quest’azienda, infatti, da molti anni, ormai, ha proposto un’alternativa geniale ma molto costosa per gli artisti digitali che hanno bisogno dello strumento definitivo per il disegno a mano libera. Si prende un MacBook da 13,3 pollici, lo si smonta e ricompone grazie al kit aggiuntivo fornito da Axiotron e lo si trasforma in un vero e proprio Mac Tablet, con dentro una tavoletta wacom con 512 livelli di pressione. Insomma, l’ottima tecnologia Wacom unita alla piattaforma preferita dagli artisti digitali: il Mac. In effetti, non c’è niente di meglio.

Ma Axiotron tirò un sospiro di sollievo quando venne presentato l’iPad: non si trattava di un vero tablet, con livelli di pressione e Mac OSX, ma di un iPod Touch gigante con schermo capacitivo ed iOS, tendenzialmente inadatto al disegno. Va detto che, secondo me, Apple ha creato un ottimo device ma, in effetti, dovrebbe piantarla con la storia che il pennino non va bene per nessuno. Per noi artisti, questo è un insulto. Il pennino serve eccome. Vedi quanti articoli ho scritto in merito… non si può disegnare in modo preciso e professionale con le dita, è un dato di fatto. Eppure ci sono andati così vicini: basterebbe pochissimo e l’iPad sarebbe perfetto. Ma torniamo al ModBook.

In pratica, solo un MacBook normale (non PRO) è convertibile in ModBook. Il risultato, al giorno d’oggi, è un ottimo sistema a 2.13 Ghz, a meno che non si decida di comprare il MacBook a parte, personalizzandolo come si preferisce, e predenre il kit di trasformazione da solo per 899$. Alla fine si ottiene un MacBook senza tastiera, tutto schermo touchscreen, un computer completo senza, però, la sua garanzia originale. La comodità di poter portare sempre con se un Mac portatile con tavoletta grafica integrata nello schermo è sicuramente mostruosa. Al momento, il ModBook non ha rivali per i lavori davvero completi.

Difetti: in pratica, si va a spendere il doppio di un normale MacBook e si ottiene un portatile con prestazioni tutto sommato non certo fantastiche. Il peso, inoltre, è decisamente esagerato per poter tenere in braccio il ModBook  a lungo mentre si disegna. Usare un sistema operativo completo come Mac OS senza tastiera fisica, poi, è davvero scomodo: Mac OS non è ancora stato pensato per il Touchscreen ma abbiamo visto che molte cose si muovono in questo senso, sia per quanto riguarda Mac OSX 10.7 Lion che per alcuni interessanti brevetti.

Se si è disposti a spendere tanto e a cercare un piano di appoggio ogni volta che si disegna, il ModBook è quanto di meglio possa esistere attualmente nel mercato, non dubitatene. Una workstation completa e portatile, i 512 livelli di pressione possono spaventare, rispetto ai comuni 1024, tuttavia, in internet, si possono leggere tantissime recensioni che sostengono quanto 512 livelli di pressione siano più che sufficienti per disegnare come si deve, se la tecnologia alla base è Wacom. Ricordate che, però, uno dei più grossi problemi sarà la batteria: il ModBook consuma molta corrente e non potrete usarlo per più di un paio d’ore senza attaccarlo alla presa elettrica, soprattutto considerato che userete, probabilmente, programmi pesantissimi come Photoshop.

iPad

  • prezzo base: 499€
  • dimensioni base: 9,7″

L’iPad lo conosciamo tutti, non è un tablet PC ma un dispositivo talmente innovativo e difficile da classificare da essersi creato un suo genere a parte, ed ora tutti gli altri produttori di computer si sono gettati alla rincorsa ed alla clonazione facile con sistemi Android o Win7. L’iPad è un dispositivo ultra portatile, leggero, sottile, dotato di schermo multitouch spettacolare, pieno zeppo di applicazioni creative, come SketchBook Pro, Brushes ma anche tantissime applicazioni per la grafica vettoriale, come Adobe Idea e PaintBook, nonché svariati tool per il disegno procedurale. Il sistema operativo, iOS, è uno dei principali motivi del successo di questo device: AppStore, poi, fa la differenza. Su iPad è possibile disegnare direttamente sullo schermo, naturalmente, come si farebbe su una Cintiq o su un ModBook, ma ci sono, purtroppo, molti limiti.

I punti di forza di questo device, tuttavia, stanno nel prezzo bassissimo, nella sua estrema portatilità, con batteria quasi illimitata,  nonché nella sua versatilità. Non parliamo certo di un computer completo con OSX, tuttavia, iOS sa farsi valere e, ormai, come dice lo slogan, c’è un’App per fare qualunque cosa, davvero. Il costo delle app, inoltre, è ridicolo: signori software come SketchBook pro costano meno di 10 euro. Insomma, dal punto di vista del risparmio non c’è paragone.

Difetti: l’iPad non è una vera tavoletta grafica. Non può riconoscere la pressione, l’inclinazione, non supporta pennini precisi come quelli delle tavolette grafiche ed ha una risoluzione davvero scarsa per il disegno professionale. Anche il migliore dei pennini non potrà mai fornire la precisione di una vera tavoletta grafica. Fino a che Apple si ostinerà a non voler sentire parlare di pennini, ci sarà ben poco da fare. Non dimentichiamo, poi, che iOS è grandioso ma non è OSX. Qualunque lavoro faremo su iPad necessiterà sempre e comunque, per diventare davvero professionale, di un po’ di post-produzione su un vero computer.

Conclusioni

In definitiva, l’iPad non va bene per disegnare? La risposta non è così semplice. Va bene per molti generi di lavori, specialmente se ci si ingegna un po’. Si possono ottenere risultati davvero professionali in molti campi del disegno anche senza i livelli di pressione e, in questo senso, molte app ci vengono in aiuto simulando la pressione, magari in base alla velocità di disegno. Sfruttando le app di disegno vettoriale, poi, i limiti della risoluzione perdono senso. Un ModBook, d’altra parte, permette un controllo a 360 gradi del proprio lavoro, è senza dubbio uno strumento molto più completo ma anche meno portatile, pesante, ingombrante, molto limitato dal punto di vista della batteria.

La Cintiq è irraggiungibile come qualità, tuttavia, a livello di portatilità perde sotto tutti i fronti. Doversi portare dietro un portatile a tutti i costi e restare legati a un cavo USB è da pazzi nella maggior parte delle occasioni. Su un aspetto, l’iPad vince contro tutti: nessun altro dispositivo permette un approccio alla “foglio di carta” come l’iPad: vedi qualcosa che ti piace, ovunque tu sia? Tiri fuori l’iPad e disegni subito, senza pensare troppo, senza dover cercare Photoshop, aspettare che parta, creare un canvas nuovo, eccetera. Puoi disegnare subito, senza pensieri, portando a casa la versione digitale delle tue impressioni, idee, eccetera. Non avremmo altrettanta comodità con un ModBook ed avremmo un tempo molto limitato per disegnare. La Cintiq, per questo genere di applicazione, non possiamo nemmeno menzionarla.

Insomma, l’iPad è il compagno ideale per qualunque artista digitale perché può essere portato ovunque, ci permette di disegnare qualunque cosa in qualunque momento senza cavi, senza appoggio e senza problemi di batteria. La qualità dei pennini è sempre crescente e, in realtà, anche su iPad si possono creare capolavori incredibili. Quindi, tutto dipende dall’uso che farete del vostro acquisto! Secondo me, in ambito di portatilità, l’iPad vince comunque senza ombra di dubbio, nonostante tutti i suoi difetti che, spero, verranno presto risolti.

Apple iPad Pro 11" in sconto su

Approfondimenti