Abbiamo fatto provare l’iPad a chi non ha mai utilizzato un computer (o quasi…)!

Da una settimana sto utilizzando felicemente un iPad che, per un blogger, risulta uno strumento pratico e utile quando ci si trova fuori casa e non si vuole rinunciare alla gestione del proprio portale. Quello che vi voglio proporre oggi è però il giudizio che persone del tutto inesperte di tecnologia, e che mai hanno utilizzato un iPhone, hanno dato all’iPad.

Far provare il tablet Apple a chi conosce l’iPhone o comunque i computer in generale è si utile,  ma è anche vero che una buona fetta di mercato non ha le stesse competenze tecniche e potrebbe farsi influenzare dagli entusiastici giudizi sulla facilità di utilizzo dell’iPad e sulle sue potenzialità. Per questo ho deciso di dare l’iPad in mano a persone che potremmo definire “profane” del settore, proprio per scoprire se quello che noi, e tanti altri recensori, abbiamo detto sull’iPad sia effettivamente vero.

Il primo a provare il dispositivo è stato il mio amico Gerardo, 55 anni, rappresentante di commercio e del tutto inesperto di computer. Il primo impatto è stato positivo: l’iPad è bellissimo e tutti lo fanno notare. Giusto il tempo di mostrargli qualche funzione e subito la tavoletta mi viene letteralmente tolta dalle mani!

Da buon rappresentante di commercio Gerardo ha subito aperto Mappe, ha trovato l’indirizzo di un cliente e ha calcolato il percorso (i miei suggerimenti sull’utilizzo sono stati minimi, con mia immensa sorpresa…). Quando poi ha visto la funzione Street View è rimasto senza parole ed ha continuato a “giocare” trovando le aziende che di li a qualche giorno avrebbe dovuto visitare.

Chiuso Mappe siamo passati a Safari, ha visualizzato il sito della sua azienda e fatto una ricerca di alcuni prodotti su Google. Giudizio: ottimo!

Non poteva mancare la prova del calendario: ha visto i miei impegni ordinati in maniera fantastica, ha notato la grafica elegante ed ha provato ad aggiungere un appuntamento, riuscendovi senza il mio aiuto ed i pochi secondi…

L’unica funziona che Gerardo utilizza sul suo vecchio portatile è la lettura delle email. Quale occasione migliore, allora, per mostrargli la relativa applicazione su iPad? Ha consultato i miei account, letto con facilità alcune mail e aperto un allegato con Numbers! Apertasi l’applicazione altra meraviglia, dato che si trattava di un foglio di calcolo di un azienda volutamente inserito per questo mio test. Anche in questo caso, quello che su PC per Gerardo era quasi arabo, qui risulta chiaro leggibile e facilmente modificabile. Egli stesso ha ammesso di non aver mai fatto un’operazione del genere in così poco tempo e così facilmente…

Ultima occhiata ai quotidiani. Con l’applicazione Press Reader gli faccio scaricare con un click l’ultimo numero de “Il Mattino”, che Gerardo prontamente legge sfogliandolo con il touch screen e senza dover utilizzare gli occhiali da lettura: lo zoom è più che sufficiente per leggere con chiarezza qualsiasi articolo!

Giudizio finale: a fine maggio prenderà un iPad 3G e lo userà per lavoro… Addio fogli di carta, addio portatile che utilizzava solo per leggere le email. Con iPad è un altro mondo.

La seconda persona a cui ho fatto provare l’iPad è Anna, casalinga quarantenne che non ha mai acceso un computer in vita sua. Il primo impatto è stato spiazzante in quanto non aveva idea di cosa premere ma, dopo una mia piccola spiegazione, anche lei si è fiondata subito su Safari per cercare un sito di notizie e leggere alcune news sulla città di Salerno. Per una persona che non ha mai fatto una cosa del genere su PC, vederla a perfetto agio con la tavoletta Apple mi ha fatto pensare a come ancora una volta Steve Jobs abbia centrato in pieno l’obiettivo, che è anche quello di rendere l’esperienza utente su iPad qualcosa di eccezionale e soprattutto semplice.

Da amante delle riviste ho fatto vedere l’applicazione Zinio (disponibile solo sullo store USA) ed in pochi minuti Anna è stata in grado di leggere alcune riviste già disponibili nell’applicazione ed acquistare una copia di Focus.

Dopo aver letto il giornale per qualche minuto, togliergli l’iPad dalle mani è stato davvero difficile! Infine le ho mostrato un libro di cucina in formato epub da me carpicato su iBooks, ed anche in questo caso la lettura, l’utilizzo e la gestione delle varie funzioni è risultata semplice e veloce!

Commento finale: “è il primo computer che riesco ad utilizzare, stupendo!”

Infine ho deciso di far provare l’iPad alla mia ragazza, 26 anni, studentessa e non proprio amante di tecnologia. Lei conosce l’iPhone solo perchè lo utilizzo io e in passato lo ha usato sempre e solo per giocare. Questo gli ha comunque consentito di trovarsi subito a suo agio su quello che lei definiva, inizialmente, un “inutile iPhone gigante“.

La prima cosa che ha provato è stata il gioco Pinball HD: dirvi che dopo 30 minuti era ancora li vi fa capire come abbia apprezzato il gioco, tra l’altro confermato dalla sua opinione “sembra di avere un vero  flipper tra le mani!“. Di nuovo Safari, questa volta per vedere alcuni siti di moda che, purtroppo, richiedevano tutti Flash! Rimandato, Safari si è rifatto con Facebook, dove Federica ha potuto aggiornare il suo status e guardare le nuove foto inserite dalle amiche. Bellissimo

Da amante delle foto è rimasta entusiasta della qualità del display e della velocità del touchscreen, e si è gustata un centinaio di immagini come mai prima, ancora meglio delle vecchie foto stampate. Aggiungeteci la funzione “Presentazione”, da lei stessa attivata, e capirete come anche in questo caso l’iPad è risultato bello, facile e funzionale!

Il turno dei film: l’applicazione IMDB, da appassionata, è risultata semplicemente fantastica: ha visto alcuni trailer, letto recensioni e visto commenti su un film che vorrebbe vedere al cinema. Chiuso IMDB, ha poi dato uno sguardo a iTunes per capire come funziona la possibilità di noleggiare ed acquistare film digitali (anche se solo in USA), pregando che questa funzione venga presto attivata anche in Italia. Infine, sempre senza il mio aiuto, ha aperto l’app Video e guardato un film che avevo caricato tramite iTunes in precedenza. Anche in questo caso la qualità del display è eccezionale, e i commenti lo hanno confermato!

Anche lei ha voluto scaricare un quotidiano, vedere le mail e poi giocare ad altri giochini presenti su iPad.  Siamo poi passati alla parte più seriosa, e da buona studentessa di legge ha aperto un’applicazione che contiene tutti i codici giuridici italiani (anche se non ancora ottimizzata per iPad), rimanendone entusiasta malgrado le sgranature nella visuale “2X”. Avere su un dispositivo così piccolo tutti i Codici giuridici è un tocca sana per ogni avvocato!

Commento finale: “Quando mi regali il tuo iPad?“…

Come vedete da questo piccolo test emerge come anche i più sprovveduti in campo informatico riescano non solo ad apprezzare il dispositivo, ma soprattutto ad utilizzarlo sia per scopi ludici due lavorativi: navigare in internet su un computer, per chi non è esperto, è un’esperienza tutt’altro che semplice, per non parlare della lettura delle email o dell’installazione di un programma. L’iPad, invece, è stato utilizzato felicemente, semplicemente dopo aver spiegato, in pochi minuti, le varie funzioni.

Il risultato? Come era facile immaginare, l’iPad piace a tutti, esperti e meno esperti, ma soprattutto potrà davvero diventare un dispositivo casalingo, per tutta la famiglia: film, giochi, app lavorative, internet, libri, musica e tanto altro in un’unica tavoletta…

Logicamente questo articolo è stato scritto con Pages, su iPad!

Un grazie a Gerardo, Anna e Federica per essersi prestati involontariamente a questo test.

HotAcquista iPhone 15 su Amazon!
Approfondimenti