Effetto coronavirus, aumentano le vendite di iPad in Cina

Lo smart working e l'istruzione a distanza stanno contribuendo a far lievitare le vendite di tablet e iPad in tutta la Cina. E' uno degli effetti del coronavirus.

L’epidemia di coronavirus sta facendo crescere le vendite dei tablet in Cina, vista la necessità crescente di lavorare e studiare da casa per evitare possibili infezioni.

ipad pro

Nelle ultime settimane, in Cina si è assistito ad uno boom di smart working a causa del coronavirus. Stessa cosa per scuole di vario grado, che almeno in Cina si sono organizzate per offrire lezioni a distanza. Purtroppo, l’epidemia è arrivata anche in Italia e diverse aziende si stanno già muovendo per far lavorare i propri dipendenti da casa, per un fenomeno che da noi era quasi sconosciuto.

Questa situazione ha fatto crescere sensibilmente le vendite di tablet e iPad in Cina, unica nota positiva per le casse di Apple. I datori di lavoro consentono a tutti gli impiegati di lavorare da casa e questo ha portato molti utenti ad optare per l’acquisto di un iPad.

Secondo quanto riportato da DigiTimes, le esigenze di telelavoro e istruzione da remoto  hanno portato ad un aumento della domanda di tablet. In genere il trimestre in corso è una “stagione lenta” per le vendite dei tablet, ma la situazione è radicalmente cambiata a causa dell’epidemia.

Il problema è che presto potrebbero esserci problemi di produzione, visto che molti fornitori sono fermi e i produttori di tablet non sono in grado di soddisfare la domanda. Alcuni partner Apple hanno ripreso a lavorare, ma solo al 30% delle loro capacità.

Curiosità