iPad Pro 2021 si spinge oltre i limiti, parola di Apple

Greg Joswiak e John Ternus hanno parlato dei motivi che hanno spinto Apple a portare così in alto le prestazioni dei nuovi iPad Pro.

Dopo aver smentito qualsiasi fusione tra iPad Pro e Mac, i dirigenti Apple hanno rilasciato una nuova intervista per spiegare alcune delle decisioni di progettazione prese per la realizzazione del nuovo tablet.

ipad pro 2021

L’iPad Pro 2021 utilizza un display mini-LED sul modello 12.9, integra un processore M1 e apporta altri miglioramenti hardware. Il capo marketing di Apple Greg Joswiak e il responsabile hardware John Ternus hanno spiegato come mai l’azienda ha apportato queste modifiche sul nuovo dispositivo.

Abbiamo sempre cercato di offrire il miglior display“, ha detto Ternus a TechCrunch. “Siamo partiti dal miglior display su questa tipologia di dispositivi e lo abbiamo reso ancora migliore, perché è quello che facciamo ed è per questo che amiamo venire al lavoro ogni giorno: per fare il prossimo grande passo“.

Greg Joswiak tema del processore M1, Joswiak ha risposto alla domanda su questa strategia aggressiva di Apple relativa alle specifiche dei prodotti: “È spingendoci oltre i limiti che possiamo creare questo spazio affinché gli sviluppatori possano entrare e riempirlo“.

Citando la mancanza di app creative per il primo iPad Pro e le tante alternative disponibili oggi, Joswiak aggiunge: “Poiché abbiamo creato quella capacità di calcolo, abbiamo creato quelle prestazioni e, a proposito, abbiamo venduto un numero elevato di iPad, questa è una buona combinazione affinché gli sviluppatori entrino possano trarne vantaggio. Ci sono abbastanza clienti e ci sono prestazioni sufficienti per creare qualcosa di buono. Creiamo più spazio per le prestazioni che gli sviluppatori capiranno come utilizzare“. Ternus ha aggiunto che il chip M1 utilizzato nell’iPad Pro è lo stesso delle controparti Mac. “iPad Pro ha il miglior Apple Silicon che produciamo“.

Menzionando la funzione Center Stage per le videoconferenze, Ternus la definisce “uno degli esempi di come amiamo fare cose che nascono dal modo in cui siamo capaci di unire hardware e software nel modo giusto. Quindi, certo che è la fotocamera il protagonista principale, ma lo sono anche il SoC e gli algoritmi associati al rilevamento della persona, alla panoramica e allo zoom”. 

iPad Pro disponibile su